Base

Ruolo

Professionista

Nome

Giorgia

Cognome

Marzetti

Data di nascita

9 Febbraio 1991

Sesso

Femmina

Professione

Attore

Città di residenza

Martinsicuro (TE)

Città di riferimento

San Benedetto del Tronto

CV

Download file

Biografia

Giorgia Marzetti, nata il 9.02.1991, è un’attrice, regista e scrittrice proveniente da San Benedetto del Tronto (IT). Appassionandosi al canto, fa parte, del progetto di cantautorato indipendente Bungalow 62, partecipando anche al MEI di Faenza. A Macerata (IT) conosce il teatro di strada e partecipa con un solo di clown all’Edinburgh Fringe Festival 2014 . Si forma, di seguito nella Performance con Stephanie Lupo (ENSATT) a Parigi e con Jessica Walker (Laboratorio) a Barcellona, dove frequenta stage in scuole private di danza e teatro tra cui Moveo (mimo corporale drammatico). Frequenta il Bachelor of Arts in Physical Theater all’Accademia Teatro Dimitri e si diploma con eccellenza. Come performer prende parte al Sacre del Gottardo, di Volker Hesse, A shot of Carpe Diem, varietà per la regia di Oliviero Giovannoni e Masha Dimitri, e Nothing is Lost, lavoro collettivo di fine formazione diretto da Serge Nikolaï e Olivia Corsini (Théâtre du Soleil, Wild Donkeys). Dal 2016 è animatrice e organizzatrice di attività, specialmente con i centri accoglienza e i richiedenti d’asilo insieme all’associazione no-profit Clowns Senza Frontiere Svizzera. Ottiene una Menzione Speciale al Premio Giovani Realtà del Teatro 2018 di Udine (IT), per il corto teatrale Veridico, dov’è autrice, regista e attrice principale con la compagnia “Quelle”, da lei fondata. Grazie a Veridico, ottiene nel 2019 ottiene una residenza allo SPAZIO L di Locarno per sviluppare il corto, ispirato dai lla cantastorie siciliana Rosa Balistreri e ai mestieri umili, presentato in Italia e Canton Ticino (tra le date festival “OSA!- La donna crea”), con la compagnia Quelle, da lei fondata. E’ docente di improvvisazione alla scuola pre-professionale LaRibaltaScuolaTeatro di Novara (IT) e segue laboratori di teatro nelle sezioni teatrali delle scuole pubbliche. Da alcuni anni costruisce marionette giganti tra le quali “La Divina”, con la quale si esibisce cantando in eventi come la giornata della memoria e dell’impegno contro la mafia.