Descrizione

Il Marconte Berlocchio di Cagalanza
(«marconte» è una delle tante invenzioni
malerbiane e non è altro che «una via di
mezzo tra marchese e conte») riceve in
dote, sposando la sgraziata contessa
Bernarda, il fatiscente castello di Tripalle.
Giunto a destinazione con il suo
sgangherato seguito trova i villani del
posto, guidati dal capo villaggio Migone,
in una situazione disperata, tanto
inadeguati ad essere comandati quanto
lo è il Marconte ad esercitare il proprio
potere.
Il cibo scarseggia, i soldati non si reggono
in piedi e Berlocchio impara a sue spese
cosa vuol dire essere un capo, in un
susseguirsi di situazioni grottesche dove
con l’inganno e la manipolazione
mostrerà la sua vera natura di despota,
spingendo il popolo a ribellarsi.

LO SPETTACOLO
Il pataffio di Luigi Malerba si rifà alla tradizione
novellistica italiana. Scritto in una nuova lingua
confusa tra il dialetto romanesco, il ciociaro e
una specie di latino maccheronico, fin dalle
prime pagine il lettore s’imbatte in una serie di
personaggi buffi, quasi delle maschere, che
prendono in giro se stessi non appena aprono
bocca. Lo spettacolo resta fedele a questa
impostazione linguistica, che contribuisce a
creare un susseguirsi di equivoci e gag dal
ritmo incalzante. Otto gli attori in scena (alcuni
dei quali interpretano doppi ruoli), per un’ora e
mezza di performance che lascia spazio anche
al coinvolgimento del pubblico in una grande
festa, invitandolo ad alzarsi in piedi e ballare
fra un atto e l’altro. Le musiche originali e la
scenografia di facile scomposizione, rendono
lo spettacolo adattabile a rappresentazioni sia
in teatro che all’aperto.

Informazioni

Compagnia: Drakkar Arti Sceniche
Regia: Simone Ruggiero
Produzione: Drakkar Arti Sceniche
Anno del debutto: 2017
Attori: Sebastian Gimelli Morosini, Andrea Carpiceci, Chiara Bonome, Chiara David, Federico de Luca, Ezio Passacantilli, Emiliano Pandolfi, Ilario Crudetti
Drammaturgia: Luigi Malerba
Riconoscimenti: Prima rappresentazione nazionale al festival del teatro Medievale e Rinascimentale di Anagni