Descrizione

SINOSSI

Lumen è il racconto di come l’uomo, nella storia, è riuscito a vincere le sue paure, a spiegare i fenomeni naturali grazie alla scienza, ma soprattutto all’immaginazione.

Lo spettacolo racconta il rapporto tra l’umanità e i misteri del cielo e delle stelle attraverso le peripezie e la vita privata di una famosa scienziata del Novecento: Marie Curie. Una delle sue frasi più famose fu: “Non dobbiamo avere paura di qualcosa, dobbiamo solo comprenderla”. Lo spettacolo parla di quanto sia importante per l’uomo, la curiosità; di come uno scienziato nel suo laboratorio non sia solo un tecnico ma anche un semplice ragazzo posto davanti ai fenomeni naturali come davanti ad una fiaba, e di quanto sia essenziale farsi delle domande, e cercare di darsi delle risposte anche apparentemente assurde. Così la vita privata della scienziata scorre accanto alle vicende di alcuni protagonisti della storia della scienza e della filosofia: Copernico, Giordano Bruno, Galileo, Newton, Einstein. Lo spettacolo utilizza il linguaggio del teatro d’oggetti e s’impreziosisce di momenti di danza e teatro d’immagine. Il racconto procede sempre affiancando la semplice narrazione a momenti di dimostrazione pratica ed esperimenti e osa, cercando di trasmettere complicate teorie scientifiche attraverso gli strumenti del gioco e della fiaba.

Uno spettacolo in cui la scienza incontra la danza e l’immagine poetica. La vita di una delle scienziate più importanti del Novecento messa al servizio dell’immaginazione e del sogno.Un monologo al femminile in cui prosa e immagine si fondono. Una storia di coraggio che, da particolare, diventa universale.
Lo spettacolo parla di quanto sia importante per l’uomo la curiosità; di come uno scienziato nel suo laboratorio non sia solo un tecnico ma un semplice ragazzo, posto davanti ai fenomeni naturali come davanti ad una fiaba, e di quanto sia essenziale farsi delle domande e cercare di darsi delle risposte anche apparentemente assurde.
Lumen è il racconto di come l’uomo, nella storia, è riuscito a vincere le sue paure, a spiegare i fenomeni naturali grazie alla scienza, ma soprattutto all’immaginazione. Lo spettacolo racconta i misteri del cielo e delle stelle attraverso le peripezie e la vita privata di Marie Curie. Tra narrazione, dimostrazioni pratiche ed esperimenti, si affronteranno complicate teorie scientifiche attraverso gli strumenti del gioco, dell’immagine poetica e del racconto.

Informazioni

Compagnia: Illoco teatro
Regia: Annarita Colucci
Produzione: Illoco Teatro
Anno del debutto: 2018
Attori: Annarita Colucci
Drammaturgia: Annarita Colucci
Altri crediti: Aiuto Regia: Roberto Andolfi - Luci: Martin Palma - Support by Teatro PAT, Quinte&Scienze
Riconoscimenti: Terzo classificato al LTF- Lucca Teatro Festival 2019